Info corso

crediti ECM
7,6
Periodo
on-line fino al 18/12/2020
Codice ECM
684-306843
Destinatari

Infermiere; Tecnico della Prevenzione nell'Ambiente e nei Luoghi di Lavoro; Tecnico Sanitario di Radiologia Medica; Medico Chirurgo: Oncologia; Gastroenterologia; Chirurgia Generale; Chirurgia Toracica; Medicina Generale (medici di famiglia); Medicina Legale; Radiodiagnostica; Continuità Assistenziale; Organizzazione dei Servizi Sanitari di Base; Direzione Medica di Presidio Ospedaliero; Medicina del Lavoro e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro

Non sono possibili nuove registrazioni, mentre i corsisti già registrati possono ancora accedere ai contenuti didattici.

Programma del corso

      • LIVE - giovedì 03 dicembre 2020 | Ore 14:30 - 18:30
        1 Prima diretta
        La pianificazione della navigazione

         

        Conduttore: Enrico Strocchi, Forlì-Cesena

        14:30Il carteggio di sala: tipologia di sala e preparazione della griglia di sala
        Monica Sbrancia, Forlì-Cesena

        14:50La rosa dei venti dell’endoscopia: dall’appropriatezza al timing
        Gianni Nicolini, Forlì-Cesena

        15:10Un passeggero particolare: la gestione del paziente screening
        Sara Fabbri, Forlì

        15:30Il bollettino del mare: sicurezza e risk management in endoscopia digestiva
        Annita Caminati, AUSL Romagna

        15:50Infermiere, datamanager e ricerca clinica
        Lucio Balzani, Forlì

        16:10Discussione ed esperienze a confronto

        16:30Break

         

        La preparazione dell'imbarcazione

         

        Conduttore: Marco Bassi, Bologna

        16:50Dotazioni e disposizione di sala: quali dispositivi di protezione individuale? Quale lo standard per sale diagnostiche ed operative?
        Marco Rossi, Forlì-Cesena

        17:10Conoscere gli strumenti endoscopici
        Giulia Gibiino, Forlì-Cesena

        17:30Gli accessori in dotazione per ogni sala: dall’approvvigionamento alla disposizione all’interno della sala endoscopica
        Filippo Rigutini, Perugia

        17:50Le procedure radiologiche in endoscopia: dall’”arco-a-C” ai dispositivi di protezione
        Gianluigi Giorgetti, Forlì-Cesena
        Augusto Atti, Modena

        18:10Discussione ed esperienze a confronto

        18:30Termine della giornata

      • LIVE - giovedì 10 dicembre 2020 | Ore 14:30 - 18:20
        2 Seconda diretta
        La navigazione

         

        Conduttore: Alessandro Casadei, Forlì-Cesena

        14:30Accettazione del paziente: il Consenso Informato
        Donata Dal Monte, AUSL Romagna

        14:50Definizione dei ruoli all’interno della sala endoscopica
        Mauro Giovanardi, Rimini

        15:10Linguaggio e segnaletica durante la navigazione
        Pietro Fusaroli, Imola

        15:30Gestione delle intemperie: come affrontare le complicanze intraprocedurali
        Andrea Anderloni, Rozzano

        15:50Discussione ed esperienze a confronto

        16:10Break

         

        L’approdo

         

        Conduttore: Carlo Fabbri, Forlì-Cesena

        16:30Definizione dei ruoli, linguaggio e segnaletica durante l’approdo
        Alessandro Casadei, Forlì-Cesena

        16:50Gestione infermieristica del post-procedura: la scheda infermieristica
        Mirko Gaggiotti, Perugia

        17:10Gestione medica del post-procedura
        Dora Colussi, Forlì-Cesena

        17:30Infection and prevention: reprocessing degli strumenti
        Alberto Merighi, Ferrara

        17:50Discussione

        18:10Termine della giornata

Presentazione del corso

“.... Era come dover preparare una nave per una crociera: la sua sicurezza dipende dai minimi dettagli, e il lavoro ordinario che si deve compiere prima di salpare è ancora più difficile che non la navigazione stessa, a parte, si capisce, i momenti di bufera.“

E’ così che scrive Dusko Popov, autore del libro Spia contro Spia, dell’organizzazione di un’importante missione di spionaggio durante la seconda guerra mondiale. Questa similitudine è applicabile in molte “operazioni” che siamo portati a compiere, in particolare laddove sia previsto il coinvolgimento di un gruppo di persone che devono insieme cooperare per raggiungere una meta o un obiettivo. La sala endoscopica ne è un esempio perfettamente calzante.

Infatti, per far sì che la navigazione, ossia sia la singola procedura che l’intera “giornata” endoscopica, si svolga in maniera fluida e costante, pronta per affrontare le intemperie e gli imprevisti nel miglior modo possibile, è necessaria un’adeguata organizzazione, un’adeguata conoscenza delle regole di navigazione, conoscenza della nave stessa e non ultimo l’utilizzo di un adeguato linguaggio verbale e di un’adeguata segnaletica.

L’emergenza COVID 19 ha inoltre portato ad un’importante riconsiderazione degli spazi e della modalità di accesso, non solo alle sale endoscopiche, ma a tutti gli spazi ad esse correlate, sia del personale sanitario medico, infermieristico e tecnico, che del Paziente stesso. Per questo l’endoscopia “post-COVID 19” dovrà anche prevedere una sempre crescente organizzazione e “tecnologizzazione” al fine di garantire la presa visione della procedura e ottimizzare la gestione delle sale da parte degli operatori sanitari, attraverso collegamenti multimediali. In particolare un investimento ad elevata tecnologia degli “Spazi Endoscopici”, ampiamente estesi, rappresentano oggi possibilità per tutte le figure professionali che “vivono” l’ospedale come una costante interfaccia tra professionisti dislocati in sedi diverse, garantendo protezione sociale e ottimizzazione dei tempi.

Per questo motivo si è pensato a un corso teorico-pratico sull'organizzazione delle sale endoscopiche rivolto a personale medico, infermieristico e amministrativo mirato a:
- definire gli standard oggi necessari per un’adeguata attività endoscopica, sia in termini di attività di conoscenza che di struttura;
- valutare l'adeguatezza delle richieste, la loro priorità, la collocazione nelle griglie e la dinamicità di interscambio;
- studio e valutazione in vitro e in vivo con i tecnici delle aziende degli accessori disponibili in azienda e posizionamento degli stessi in un glossario di sala condiviso;
- Endoscopic suite: valutazione della posizione degli arredi, del letto operatorio, dei processori e dei monitor a servizio degli operatori sanitari;
- EndoRoute: operatività di sala con esperti di endoscopia digestiva per comparare standard di unità operative diverse.

Direttore del corso

Carlo Fabbri

Direttore U.O.C. Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Ospedale G. Morgagni – L. Pierantoni, Forli
Ospedale M. Bufalini, Cesena
Azienda USL Romagna


Segreteria Scientifica

Cecilia Binda

Dirigente Medico, U.O.C. Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Ospedale G. Morgagni – L. Pierantoni, Forli
Ospedale M. Bufalini, Cesena

Monica Sbrancia

Dirigente Medico, U.O.C. Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Ospedale G. Morgagni – L. Pierantoni, Forli
Ospedale M. Bufalini, Cesena

Con la sponsorizzazione non condizionante di

Provider ECM n.684
ViaS.Felice, 6
40122 Bologna
Tel. +39 051 5876729
e-mail: info@momedaeventi.com

Fad.Momedaeventi è la piattaforma ECM di Momeda Eventi, provider con Iscrizione Albo Provider Age.Na.S: 684

Engineered by